Torneo di Riva S. Vitale: Commenti e foto - ATTT

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Torneo di Riva S. Vitale: Commenti e foto

Con la solita ottima organizzazione dalla STT Riva S.Vitale è andato in scena il 2.Torneo ATTT valido per l’assegnazione dei vari titoli di campione ticinese. Della partecipazione non ci si può certo lamentare, con i tempi che corrono. I mali che affliggono il tennistavolo ticinese sono noti da anni. A preoccupare è soprattutto l’assenza di giovanissimi (U11-U13 tesserati) ed anche le magre e tecnicamente modeste prestazioni dei tesserati U15 e U18. A consolare ci sono le nuove categorie per Non-tesserati; Under NT, Open NT (che è praticamente un doppione !) e Doppio NT. La categoria Over NT si è per contro sempre rivelata un flop completo. Le categorie in programma sono in pratica troppe (ben 20 !) e molte non vengono neppure disputate, causa mancanza del numero minimo di giocatori presenti. Ciò si ripete sistematicamente a quasi tutti i tornei. Su questo e su tanti altri aspetti il comitato ATTT dovrebbe fare una riflessione e cercare soluzioni (anche se non è facile trovarne). Al torneo di Riva su 20 categorie se ne sono disputate soltanto 12. Oltre alla già citata categoria Over NT, anche la femminile, il doppio femminile, la U11-U13, la Over 50 , il doppio misto, la categoria A ed il doppio assoluto non si sono giocate. La SLTT Locarno si è imposta in ben sei categorie, facendo l’en-plein tra i Non-tesserati con un tris del solito Busse. In più Sorella ha vinto la U15 e Mango la U18 e la cat.E. I padroni di casa del Riva hanno così dovuto accontentarsi di 4 vittorie, ottenute dal presidente Angelo Ferrari nella cat. D, da Soranzo nella Over 40 e dalle coppie Soranzo-Pontiggia (doppio C/D) e Ferrari A.-Pedraglio (doppio D). A Lugano e Tenero sono rimaste soltanto le briciole. Lazic si è comunque imposto nella categoria maggiore (B), mentre Baer ha vinto la cat.C. Il livello tecnico generale del torneo di Riva è stato abbastanza modesto. Le gare si sono comunque svolte senza problemi, nel segno del fair-play. Nessun evento particolare da segnalare. Gli organizzatori, il giudice-arbitro e gli arbitri hanno potuto lavorare tranquillamente, senza inghippi. Meglio così ! Grazie a tutti e arrivederci alla prossima…

 
Torna ai contenuti | Torna al menu